fbpx
Seleziona una pagina
Il CROWDFUNDING è per tutti?

Il CROWDFUNDING è per tutti?

Il crowdfunding è uno strumento meritocratico per eccellenza: se sei disposto a scoprire come utilizzarlo al meglio… “statisticamente” ti dà più di quanto chiedi.
Posso affermare con certezza che il crowdfunding è per tutti:
– Hai una NON PROFIT? Donation crowdfunding (zero rischi, zero indebitamento, tanto impegno)
– Hai un prodotto/servizio? Reward Crowdfunding (zero rischi, zero indebitamento, tanto impegno)
– Hai un’impresa e sei disposto a cedere delle quote? Equity Crowdfunding (molti rischi, zero indebitamento, tanto impegno)
Esistono altre tipologie e portali “dedicati” a settori specifici (immobiliare, pubblica amministrazione, scuola, sport, ecc), ma il mio obiettivo è farti capire questo: non esistono più le vecchie barriere (debiti, ipoteche, garanzie reali, ecc…) e non c’è nessuno che può “sentenziare dall’alto” se la tua iniziativa sia valida oppure no

RE-AGIRE alla crisi con il CROWDFUNDING

RE-AGIRE alla crisi con il CROWDFUNDING

Ogni volta ad inizio anno c’è la stessa situazione.

Tantissimi buoni propositi e tanta voglia di fare “qualcosa di diverso”, di recuperare il terreno perduto,  di riuscire a fare finalmente tutto quello che non si è fatto fino ad oggi.

E’ normale, lo facciamo tutti…

Ma è un grande errore… perché illudiamo noi stessi e le persone intorno a noi

Non serve un “motivatore” per realizzare l’impossibile… ma una GUIDA che ci accompagni passo passo nel realizzare il POSSIBILE..

Ogni successo si costruisce con dei primi “piccoli grandi passi”…

In quest’ottica il crowdfunding, per come lo intendo io, riesce a riportarci con i “piedi per terra”

Questo non significa sminuire quello che vuoi fare… ma semplicemente renderlo concreto e misurabile.

Il mio progetto è valido… come mai non esplode con il Crowdfunding?

Il mio progetto è valido… come mai non esplode con il Crowdfunding?

Spesso siamo talmente concentrati nel migliorare quello in cui “siamo bravi”… che non ci preoccupiamo do approfondire un piccolo dettaglio, una domanda fondamentale:

“… il Crowd (la folla) è in grado di comprendere cosa sto’ dicendo?”

La maggior parte degli imprenditori (nella mia esperienza) snobba e considera inutile “perdere” il proprio prezioso tempo nel conoscere ed implementare le SOFT SKILLS dimenticando che non c’è peggiore frustrazione di quella di SAPERE di avere un bellissimo progetto… ma vedere che NESSUNO lo prende in considerazione.
Senza dimenticare che nel CROWDFUNDING la tua comunicazione (BUONA O CATTIVA che sia) viene poi AMPLIFICATA da uno strumento fondamentale per il Crowdfunding, il WEB!