fbpx
Seleziona una pagina
Nel Crowdfunding il segreto sta nel FOCUS: un solo progetto alla volta

Nel Crowdfunding il segreto sta nel FOCUS: un solo progetto alla volta

FOCUS: il singolo potentissimo concetto sul quale basare il successo della tua iniziativa.

E’ già difficile trasformare in “realtà” un progetto potenzialmente vincente… figuriamoci se nel frattempo hai anche altre 100 cose da fare!

Questo “piccolo passo indietro”… non significa “tirarsi indietro”, tutt’altro!

Metti da parte l’orgoglio… la sfida con gli altri… e le gare a chi fa di più in meno tempo!

Sfida te sesso nell’essere metodico, nell’individuare i tuoi punti deboli (con l’obiettivo di colmarli… non di nasconderli)… e COSTRUISCI qualcosa di SOLIDO replicabile nel tempo!

Fare una cosa alla volta significa “ammettere” di essere nuovo nel Crowdfunding, sperimentarsi, darsi l’opportunità di sbagliare (per questo un progetto alla volta) con l’obiettivo di creare LE FONDAMENTA della tua iniziativa, trasformarla in un progetto vincente e… soprattutto… “appetibile” per gli investitori.

Il Crowdfunding è la SOLUZIONE: ma solo se non cerchi “scorciatoie”!

Il Crowdfunding è la SOLUZIONE: ma solo se non cerchi “scorciatoie”!

Iniziare sulla scia dell’entusiasmo… e poi mollare: un “film” visto troppe volte.

Si, il Crowdfunding è un sistema tanto semplice quanto efficace: rendi solido il tuo progetto, trovi delle persone interessate, hai la possibilità di farle “partecipare” alla realizzazione della tua iniziativa… e alla sua diffusione sfruttando al massimo gli strumenti che il mondo digital ci mette a disposizione.

Certo, non c’è la certezza assoluta, ma altrimenti non lo chiamerebbero “rischio d’impresa”!

Quindi, si può fare impresa… anche in tempi di crisi!

E allora… visto che con il CROWDFUNDING non bisogna nemmeno indebitarsi per fare impresa… perché questa difficoltà nel “digerire” questo strumento come SOLUZIONE OTTIMALE?

Ecco le risposte derivanti dalla mia esperienza sul campo…

Nel Crowdfunding (…e non solo), CIRCONDATI delle PERSONE GIUSTE!

Nel Crowdfunding (…e non solo), CIRCONDATI delle PERSONE GIUSTE!

La vera difficoltà non è quella di raccogliere fondi… ma di avere delle persone che sposano il tuo progetto e, tanto quanto te, sono disposte a dare il massimo per realizzarlo

Se il tuo OBIETTIVO è quello di Trasformare la tua VISIONE in REALTA’ … per fare questo (determinazione a parte) serve che ti circondi delle persone GIUSTE.

Nel Crowdfunding il SUCCESSO si raggiunge attraverso un’AZIONE COMUNE.

Sarà facile? …Assolutamente NO!

Ma non perché le garanzie non ci sono, le firme non arrivano, le rate sono troppo alte o la pensione della nonna non basta…!

Non sarà facile perché anche se siamo motivati, e la nostra BUSINESS IDEA è ben strutturata, di solito si “snobba” la parte legata alle PERSONE GIUSTE!

“Quelle arriveranno…” (mi sento rispondere)

Purtroppo NO!

Il Crowdfunding Civico: la “contaminazione” avvia processi virtuosi!

Il Crowdfunding Civico: la “contaminazione” avvia processi virtuosi!

Il Crowdfunding Civico: la “contaminazione” avvia processi virtuosi!

Ebbene si, la “contaminazione” è partita…

In questo periodo non è proprio il termine più “gettonato”, ma in ambito Crowdfunding è la cosa più bella che possa accadere: l’effetto “imitazione” nei “processi virtuosi”.

Si è aperto il bando per il Crowdfunding Civico del Comune di Venezia: l’iniziativa si inserisce nell’ambito del programma “La città SIcura di sé”, tramite il quale il Comune intende sostenere e accompagnare la realizzazione di progetti innovativi e sostenibili in grado di rispondere ai bisogni della città e dei suoi abitanti.

Il 2020 è stato un anno particolare, in cui la pandemia ha segnato profondamente la vita di tutti… ma dove il crowdfunding si è dimostrato una “soluzione” capace di colmare velocemente i limiti emersi nei canali di finanziamento tradizionali.

Il Crowdfunding in Italia: numeri da Record!

Il Crowdfunding in Italia: numeri da Record!

Il 2020 è stato un anno particolare, in cui la pandemia ha segnato profondamente la vita di tutti… ma dove il crowdfunding si è dimostrato una “soluzione” capace di colmare velocemente i limiti emersi nei canali di finanziamento tradizionali.

E questa “marcia in più” è emersa in tutte le tipologie di finanziamento: Donation, Reward, Lending, Equity.

Considerando il contesto economico e le criticità che sono emerse a causa del Coronavirus, il volume del crowdfunding su piattaforme italiane ha fatto registrare un tasso di crescita più alto dell’anno precedente.

Un dato molto interessante, soprattutto se inserito in un quadro generale dove il “disfattismo” e il “pessimismo” sembrano prendere il sopravvento…

Il CROWDFUNDING è per tutti?

Il CROWDFUNDING è per tutti?

Il crowdfunding è uno strumento meritocratico per eccellenza: se sei disposto a scoprire come utilizzarlo al meglio… “statisticamente” ti dà più di quanto chiedi.
Posso affermare con certezza che il crowdfunding è per tutti:
– Hai una NON PROFIT? Donation crowdfunding (zero rischi, zero indebitamento, tanto impegno)
– Hai un prodotto/servizio? Reward Crowdfunding (zero rischi, zero indebitamento, tanto impegno)
– Hai un’impresa e sei disposto a cedere delle quote? Equity Crowdfunding (molti rischi, zero indebitamento, tanto impegno)
Esistono altre tipologie e portali “dedicati” a settori specifici (immobiliare, pubblica amministrazione, scuola, sport, ecc), ma il mio obiettivo è farti capire questo: non esistono più le vecchie barriere (debiti, ipoteche, garanzie reali, ecc…) e non c’è nessuno che può “sentenziare dall’alto” se la tua iniziativa sia valida oppure no